Lamina di 2 cm. di rame nativo, localitÓ Migliaro di Castiglione C.

RAME
ELEMENTO NATIVO
CRISTALLIZZA NEL SISTEMA CUBICO
FORMULA CHIMICA: Cu
PESO SPECIFICO: 8,95
DUREZZA: 2,5-3
COLORE: ROSSO RAME
LUCENTEZZA: METALLICA

Metallo conosciuto fin dall'antichitÓ, si rinviene allo stato nativo sotto forma di aggregati arborescenti a volte formati da un insieme di cristalli ad abito cubico o ottaedrico che possono raggiungere dimensioni anche gigantesche; Ŕ molto ricercato dai collezionisti per l'eleganza di queste formazioni che accompagnano con relativa frequenza i giacimenti a solfuri cupriferi. In Val Petronio Ŕ molto raro. In qualche vecchia collezione Ŕ possibile osservare qualche pezzo proveniente dalla miniera della Gallinara. Un ritrovamento recente Ŕ avvenuto su massi di oficalci presenti in una cava nei pressi di San Pietro di Frascati. Il rame in questo caso Ŕ incorporato nella roccia, e sono stati necessari alcuni trattamenti per evidenziare qualche sottile lamina che non supera mai i tre centimetri nel senso del massimo allungamento. In masserelle centimetriche Ŕ stato osservato, come estrema raritÓ nel versante settentrionale del massiccio del Bracco, ed in esili tracce, poco tempo fa alle miniere di monte Loreto.